Alpe Malè e la sua neve

Oggi 14 dicembre 2019 mi sono sentito come quello un pochino più famoso del
21 luglio 1969 😀 , ovvero il primo essere umano, dopo la nevicata a violarla con le mie impronte 😉

Fantastica passeggiata mattutina fino su in Val Malè, le uniche impronte trovate sono state quelle degli animali, una lepre mi sorpassava a folle velocità senza darmi il tempo di “catturarla” fotograficamente.

Panorami sublimi come da alcuni scatti che si allegano:

Battitura castagne dal Gràa

Battitura castagne dal Gràa, 1 novembre 2019 , direttamente dal “gràa” (spero sia giusto e che quanto scrivo sia più o meno quello che ho capito 😀 . ” Le castagne secche, dopo circa un mese di affumicatura dentro questo locale chiamato per l’appunto gràa, vengono messe in un grosso pestello e, con degli attrezzi di legno sagomati, 4 uomini “nerboruti” iniziano il lavoro di squadra, pestando a ritmo i frutti del bosco.

Le castagne, dopo circa 50/60 colpi sono private della buccia, vengono raccolte in sacchi per una pulizia finale, dopo di che vengono conservate per lunghi periodi in vasi di vetro, le stesse vengono poi mangiate come fossero caramelle .

Qui sotto alcune fasi ” in bianco & nero ” delle operazioni per essere il più possibile vicino all’epoca in cui veniva inventato il procedimento.

38° Rally di Como – 2019

Cusino, 38° Rally di Como – Ottobre 2019, anche se il passaggio nel paese era solo per trasferimento, sono stati effettuati vari scatti con una visione diversa del solito, e sono abbastanza sicuro che, se non scrivevo che non si era in prova, nessuno se ne accorgeva…

Ecco qui sotto alcuni degli scatti effettuati e in aggiornamento, per cui ogni tanto entrate a controllare 😀 😉

Buona Visione….

Cusino-Lugone-Malè-Alpe di Rozzo

31 marzo 2019 – Cusino-Lugone-Malè-Alpe di Rozzo .

Una bellissima camminata di 15 km (andata e ritorno) partendo dagli 800 mt. s.l.m. di Cusino fino ai 1472 mt. s.l.m. dell’alpe di Rozzo ” alp de ròz ” immersi nella natura, purtroppo con elevata siccità ed un cielo fin troppo terso.

Il percorso da Malè, sale su una carrozzabile, ovviamente chiusa al traffico, snodandosi tra boschi e burroni con panorami spettacolari sulla valle e monti limitrofi.

Fantastico il panorama dal Rozzo dove dietro San Lucio ergono maestosamente il monte Rosa e il Cervino, figuriamoci quale splendore si vedrà salendo più su.

Anche nella frazione Malè di Cusino si ha modo di osservare e di godere appieno di manufatti storici e religiosi tanto cari alla valle, la Chiesetta, il laghetto, la ghiacciaia e il panorama su Bellagio.

Insomma, una strepitosa gita sicuramente da rifare. La prossima volta partendo da Malè dove vi sono comodi parcheggi su fino ad oltrepassare il Rozzo fino al rifugio Croce di Campo, poi si vedrà… e adesso vi lascio alle solite immagini scattate sul percorso, grazie a tutti 🙂

Marzo 2019 Incendio Pidaggia

Questa notte 3 marzo grosso incendio sui monti di Gottro e Pidaggia.

Io non so come possa essere successo, se con dolo o per colpa, ma fino a che ci saranno in circolazione anche idioti con il “vizio” di buttare mozziconi di sigarette accesi ovunque passino, il rischio rimane sempre altissimo.

Nella testa di certa gente c’è solo materia organica anfibia.

Un sentito ringraziamento al lavoro dei Vigili del Fuoco, della Forestale e di tutti i volontari.