Capodanno 2021 in Valle…

Pur non essendo d’accordo con i botti e i fuochi di Capodanno

… sono pur sempre una tradizione, è la fase dell’anno in cui si saluta con vari riti la rinascita del sole che coincide con un nuovo inizio. Gennaio era dedicato infatti al dio bifronte Ianus che guarda indietro e avanti, alla fine dell’anno trascorso e al inizio del prossimo”. Fuochi e petardi non si accendono solo per salutare il nuovo anno: i botti, assieme al disfarsi di mobili e stoviglie vecchie, hanno il significato di espulsione del vecchio anno con le sue negatività, e quest’anno più che mai. Antichi riti diffusi un po’ ovunque hanno questo significato di esorcismo contro demoni e spiriti maligni. 

Ecco alcuni scatti dello “spettacolo”…

Carlazzo- Cuccio e Crisello

28 settembre 2020, approfittando della bella giornata, una blanda passeggiata sul pezzo che mi mancava, ovvero da Carlazzo fino a sotto al Crisello.

Strada pastorale in mezzo ai boschi con splendidi panorami, sicuramente migliori e intriganti più in avanti quando cadranno le foglie, da rivedere, per oggi qualche scatto di prova sulla grotta delle streghe, il cuccio e elementi vari.

Alla prossima