Notte in Val di Giust

27 luglio 2022 luna nuova, per chi non lo sapesse significa assenza della stessa in quanto completamente buia, ideale per quello che volevo fare 😉

Da dove siamo partiti il cielo era sereno cosi come lo davano su in valle, per cui, attrezzatura fotografica e tenda al seguito e via, arrivati sul posto, dopo un pomeriggio a curiosare qua e di lĂ  con una meteo abbastanza favorevole, iniziamo ad inerpicarci sui 51 tornanti della S.S. 36, notando i vari invasi paurosamente bassi, giunti a Monte Spluga ecco venirci incontro una bel acquazzone che ci costringe al riparo ed a pensare: e adess se fĂŠm ?

Niente, nel attesa siamo scesi alla latteria dove abbiamo acquistato alcuni “viveri” di conforto per la sera, dopo di che siamo ritornati su al lago dove abbiamo cercato un luogo idoneo al bivacco notturno, nel rigoroso rispetto del posto, degli animali e della natura, piazzando la nostra tendina e valutando una piccola altura sia per il riparo della stessa che per piazzare il cavalletto 🙂

Ed ecco che alle ore 20:30 circa, iniziava a soffiare il classico vento dello Spluga che in men che non si dica ha liberato tutto il cielo dalle nuvole che insistevano sulla piana, una fantastica finestra oscura durata circa 2 ore che mi ha permesso di vedere ad occhio nudo e di fotografare la “regina del cielo”, purtroppo alle 23:30 ho dovuto terminare gli scatti in quanto ritornava a diluviare e nonostante ciò la nostra Quechua 2 seconds ha tenuto benissimo, come al solito, facendoci dormire di gusto fino al mattino, quando venivamo svegliati da un timido sole, cafferino, torta fioretto… ” E non ho altro da dire su questa faccenda. cit.” 😀

A voi gli scatti della giornata ma soprattutto della Regina.

Le lacrime di San Lorenzo

Dalle ore 23 dell’11 alle ore 01 del 12 agosto 2021, sdraiato sui prati di Malè a ridosso del Santuario della Madonna della Salute, occhi al cielo e telecomando in mano in attesa delle Perseidi.

Diciamo che in poco tempo è stato portato a casa un ottimo “bottino” 😉 ben 4 meteore, un fantastico Startrail e l’altrettanto fantastica via Lattea, denominatore comune il Santuario che si trovava nella posizione perfetta per enfatizzare gli scatti 😀

Ecco il bottino, qui sotto… buona visione.

Val Cavargna di notte

Val Cavargna di notte, settembre 2020 dalle ore 21:00 alle ore 22:30…

Era da tempo che attendevo l’occasione favorevole per un idea che ha trovato riscontro in data 18 settembre .

Cusino, localitĂ  Malè presso il santuario della madonna della Salute, alt. 1270 s.l.m direzione sud-ovest, cielo abbastanza buono, luna nuova, inquinamento luminoso al 26 % , le condizioni ideali per un paio di scatti alla via lattea con il santuario come primo piano, devo dire che l’investimento è stato piĂš che buono, anche se al momento di effettuare il classico startrail finale è iniziata la foschia lasciandomi il lavoro a metĂ .

Comunque, niente da dire e questi sono i risultati:

Cometa Neowise C/2020 F 3

Cometa Neowise C/2020 F 3 ; finalmente, dopo oltre una settimana di cielo nuvoloso e temporali vari, ecco che le serate del 24 e 25 luglio 2020 si sono rilevate proficue sotto tutti gli aspetti.

In queste due serate sono state scattate molte foto a ricordo di questa cometa che ripasserà in zona solo tra 6683 anni, per cui dubito di rivederla 🙂 , e, nel frattempo ci sono scappate anche alcune immagini carine sul tramonto della Luna e della via lattea dietro alla Pidaggia e al sasso di Cusino.

Non ultima una sequenza di 7 immagini, sovrapposte in post produzione dove oltre la cometa è transitata, luminosissima, la stazione spaziale I.S.S. è stato un vero peccato non aver impostato la funzione bulb la quale mi avrebbe permesso di acquisirne tutto il transito con una sola immagine, ma d’altronde la prioritĂ  era Neowise che potete ammirare, per chi non ne ha avuto occasione, qui sotto da varie angolazioni e luoghi.

Buona Visione

Rifugio Garzirola uno spettacolo

Rifugio Garzirola uno spettacolo

28.29.30 giugno 2019 tre notti al Rifugio Garzirola, prima di tutto si riconferma “Magna cum laude” quanto scritto nell’articolo precedente aggiungendo, chi non passa almeno una notte a vedere simili meraviglie con queste immagini ora sa cosa si perde.
Non ho da aggiungere altro, il cielo, gli animali, gli attori, il panorama e tutto il resto in pochi scatti ma :-O