Notte in Val di Giust

27 luglio 2022 luna nuova, per chi non lo sapesse significa assenza della stessa in quanto completamente buia, ideale per quello che volevo fare 😉

Da dove siamo partiti il cielo era sereno cosi come lo davano su in valle, per cui, attrezzatura fotografica e tenda al seguito e via, arrivati sul posto, dopo un pomeriggio a curiosare qua e di là con una meteo abbastanza favorevole, iniziamo ad inerpicarci sui 51 tornanti della S.S. 36, notando i vari invasi paurosamente bassi, giunti a Monte Spluga ecco venirci incontro una bel acquazzone che ci costringe al riparo ed a pensare: e adess se fém ?

Niente, nel attesa siamo scesi alla latteria dove abbiamo acquistato alcuni “viveri” di conforto per la sera, dopo di che siamo ritornati su al lago dove abbiamo cercato un luogo idoneo al bivacco notturno, nel rigoroso rispetto del posto, degli animali e della natura, piazzando la nostra tendina e valutando una piccola altura sia per il riparo della stessa che per piazzare il cavalletto 🙂

Ed ecco che alle ore 20:30 circa, iniziava a soffiare il classico vento dello Spluga che in men che non si dica ha liberato tutto il cielo dalle nuvole che insistevano sulla piana, una fantastica finestra oscura durata circa 2 ore che mi ha permesso di vedere ad occhio nudo e di fotografare la “regina del cielo”, purtroppo alle 23:30 ho dovuto terminare gli scatti in quanto ritornava a diluviare e nonostante ciò la nostra Quechua 2 seconds ha tenuto benissimo, come al solito, facendoci dormire di gusto fino al mattino, quando venivamo svegliati da un timido sole, cafferino, torta fioretto… ” E non ho altro da dire su questa faccenda. cit.” 😀

A voi gli scatti della giornata ma soprattutto della Regina.

Vetta Monte Generoso

9 luglio 2022, una passeggiata andata e ritorno ” circa 17 Km ” sul sentiero dell’orso da Orimento fino alla Vetta del monte Generoso, qui sotto la traccia.

https://www.wikiloc.com/hiking-trails/orimento-vetta-monte-generoso-107433050

La volta scorsa abbiamo svoltato a destra per il percorso botanico del Maggiociondolo, questa volta abbiamo preso a sinistra la “via bassa” o più semplicemente il sentiero dell’orso per la vetta del Generoso-

Sentiero tenuto egregiamente e adatto a tutti, una volta arrivati in cima panorama fantastico a 360° unico neo la cappa di caldo e smog sulla pianura , inoltre, abbiamo avuto la fortuna di assistere – attivo solo 2 volte al mese in estate – all’arrivo del treno a vapore del 1890, il più vecchio e regolare in circolazione in Svizzera. mentre noi il Patria lo facciamo affondare 🙁

Al ritorno abbiamo fatto una visita alle grotte dell’orso, ma purtroppo l’ultimo ingresso guidato era già partito, gentilissimo il ragazzo fuori che ci indicava orari e futuri tour guidati ai quali parteciperemo sicuramente.

… e adesso le solite 3/4 immagini 😉

1° Trofeo Lago di Como Classic

2 Luglio 2022 a cura di ACI Como si è svolto il 1° Trofeo Lago di Como Classic, gara di regolarità per auto storiche e moderne.

Dalle ore 12:30 alle ore 13:00 circa la gara “prova della Val Cavargna” è transitata dal centro di Cusino con direzione Passo della Cava > Porlezza, la medesima era dedicata a Paolo Brenna. “Fonte ACI Como”

Del passaggio in paese, sono state immortalate tutte le auto numerate, transitate sul percorso.

Bellissimi veicoli per gradevoli ricordi.

Sentiero dell’Olivo

Sentiero dell’Olivo o più comunemente sentiero di Gandria.

Oggi 29 Giugno 2022 complice un cielo fin troppo cristallino per i miei gusti fotografici 🙁 abbiamo fatto una bella passeggiata di circa 16 chilometri immersi nella natura, ovvero andata e ritorno Gandria – Lugano – Gandria, con pranzo al sacco.

Devo dire che il percorso è bellissimo e molto ben tenuto, sicuramente qualcuno da questa parte del confine dovrebbe solo imparare come si gestisce la cosa pubblica: cestini per la raccolta dei rifiuti uno circa ogni 150 metri; cassette distributrici di sacchetti per la raccolta dei bisognini degli amici canini con relativi cestini ogni 500 metri circa e dulcis in fundo a metà percorso una fontana per l’acqua e udite, udite bagni pubblici perfettamente tenuti e funzionanti, a parte questi, comunque nel parco Ciani e sul lungolago se ne trovano altri… altro che andare ad elemosinare una pisciata nei bar, quando va bene, altrimenti bisogna pure consumare “dicasi Italia” 🙁

Ah, il parcheggio, ebbene 1 Frs ogni ora per tanto 7 ore mi sono costate 7 Frs, molto meno che 5 ore al Sant’Anna e/o al Valduce 😉

Va beh ! finito il prologo di cui sopra ecco a voi qualche immagine del fantastico sentiero con intromissioni di Lugano 😀

Bosco del Maggiociondolo

15 giugno 2022 c’era in programma una gitarella a piedi sul Monte Generoso, ma giunti a Orimento, visto che il tempo non era dei migliori per delle panoramiche, abbiamo optato per una visita al bosco di Maggiociondolo, unico in Europa in quanto questa pianta cresce singolarmente o in piccoli gruppi.

I suoi fiori, di colore giallo oro, molto profumati, sono raggruppati in lunghi racemi penduli (fino a 25 cm). I frutti sono legumi dai numerosi semi neri contenenti citisina (un alcaloide), estremamente velenosi (per l’uomo, ma anche per capre e cavalli) specie se immaturi. Alcuni animali selvatici tuttavia (come lepri, conigli e cervi) se ne possono cibare senza problemi, e per questo in alcune regioni è ritenuta una pianta magica. (da wikipedia)

Verso la fine di Maggio / inizio Giugno c’è la fioritura dei Maggiociondolo, la montagna si colora di giallo e l’aria è inebriata dal profumo dei suoi fiori. Assolutamente da vedere!
Il percorso è facile anche per i bambini ed il bosco è meraviglioso da vedere.

Al termine del bosco verso Nord, abbiamo fatto visite ad alcune trincee della linea Cadorna, molto interessanti ma purtroppo non ben conservate.

Sul percorso abbiamo visto i cavalli del bisbino allo stato brado, una piccola biscia/vipera autoctona che si è fatta immortalare con un tocco di flora locale.

Al ritorno, giustamente, ci siamo meritati un ottimo antipastino di salumi e formaggi e una bella e buona polenta uncia annaffiata con del fresco Bonarda all’Agriturismo Il Vecchio Casaro con i suoi gentilissimi e simpaticissimi proprietari. P.S. Molto carina la chiesetta posta a monte del locale.

Qualche immagine della giornata 😉